Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Infermieristica generale - D.M. 270/04
 
 

Infermieristica generale - D.M. 270/04

 

GENERAL NURSING

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MED3030
Docenti
Dott. Cinzia TORTOLA (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Prof. Guido Lazzarini (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Marco GONELLA (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f070-c701] INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Anno
1° anno
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
M-PSI/01 - psicologia generale
MED/45 - scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
SPS/07 - sociologia generale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
 
 

Obiettivi formativi

Descrivere l’evoluzione storica, culturale ed antropologica dei concetti di salute, malattia e cura.

Descrivere i concetti fondamentali della disciplina infermieristica.

Descrivere i principi fondanti del caring.

Analizzare la risposta umana nell’esperienza di salute e malattia.

Descrivere strategie, metodi e strumenti del processo di assistenza.

Definire i concetti di autonomia e responsabilità professionale.

Descrivere la regolamentazione dell’Esercizio Professionale e della Formazione.

Descrivere l’evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale in Italia.

Contestualizzare gli assetti sociali ed organizzativi della loro futura attività professionale

Argomentare in merito alle determinanti sociali della salute

Sviluppare la capacità di leggere i fenomeni della società e collocarsi come professionisti della salute in una prospettiva sociale tenendo conto delle diverse determinanti

Descrivere gli elementi di base della psicologia generale

Descrivere gli elementi di base del funzionamento intrapsichico

Descrivere gli elementi di base delle competenze professionali in ambito delle relazioni di aiuto

Descrivere le modalità di relazione in situazioni di crisi/fragilità

 

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare conoscenze e capacità di comprensione nei seguenti campi:

- scienze infermieristiche generali e cliniche per la comprensione dei campi di intervento dell’infermieristica, del metodo clinico che guida un approccio efficace all’assistenza, delle tecniche operative di intervento e delle evidenze che guidano la presa di decisioni;

- scienze etiche e sociologiche per la comprensione della complessità organizzativa del Sistema Sanitario, dell’importanza e dell’utilità di agire in conformità alla normativa e alle direttive nonché al rispetto dei valori e dei dilemmi etici che si presentano via via nella pratica quotidiana; sono finalizzate inoltre a favorire la comprensione dell’autonomia

 professionale, delle aree di integrazione e di interdipendenza con altri operatori del team di cura;

- scienze psicosociali e umanistiche per la comprensione delle dinamiche relazionali normali e patologiche e delle reazioni di difesa o di adattamento delle persone a situazioni di disagio psichico, sociale e di sofferenza fisica.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare capacità di applicare conoscenze e di comprendere nei seguenti ambiti:

- utilizzare un corpo di conoscenze teoriche derivanti dal Nursing, dalle scienze biologiche comportamentali e sociali e da altre discipline per riconoscere i bisogni delle persone assistite nelle varie età e stadi di sviluppo nelle diverse fasi della vita;

- integrare le conoscenze infermieristiche teoriche e pratiche con le scienze biologiche, psicologiche,socio culturali e umanistiche utili per comprendere gli individui di tutte le età, gruppi e comunità;

- utilizzare modelli teorici e modelli di ruolo dell’interno del processo di assistenza per facilitare la crescita, lo sviluppo e l’adattamento nella promozione, mantenimento e recupero della salute dei cittadini;ADR4.c

- condurre una valutazione completa e sistematica dei bisogni di assistenza del singolo individuo;

- utilizzare tecniche di valutazione per raccogliere dati in modo accurato sui principali problemi di salute degli assistiti;

- analizzare e interpretare in modo accurato i dati raccolti mediante l’accertamento dell’assistito;

- pianificare l’erogazione dell’assistenza infermieristica in collaborazione con gli utenti e con il team di cura interdisciplinare;

- valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team interdisciplinare;

- facilitare lo sviluppo di un ambiente sicuro per l’assistito assicurando costante vigilanza infermieristica;

 

 

Autonomia di giudizio

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare autonomia di giudizio attraverso le seguenti abilità:

- assumere la responsabilità e rispondere del proprio operato durante la pratica professionale in conformità al profilo, al codice deontologico e a standard etici e legali

- assumere decisioni attraverso un approccio scientifico di risoluzione dei problemi del paziente

- applicare il processo decisionale affrontando anche situazioni di conflitto etico

 

 

Abilità comunicative

 

I laureati di infermieristica devono sviluppare le seguenti abilità comunicative:

- utilizzare abilità di comunicazione appropriate con gli utenti di tutte le età e con le loro famiglie all'interno del processo assistenziale e/o con altri professionisti sanitari in forma appropriata verbale, non verbale e scritta

- sviluppare una modalità di comunicazione utile a sostenere una relazione d'aiuto adattata alle situazioni cliniche prevalenti e diretta ai pazienti ed ai loro familiari

 

 

Capacità di apprendimento

 

I laureati di infermieristica devono sviluppare le seguenti capacità di autoapprendimento:

- sviluppare abilità di studio indipendente

- dimostrare la capacità di coltivare i dubbi e tollerare le incertezze derivanti dallo studio e dall'attività pratica ponendosi interrogativi adatti e pertinenti per risolverli

- dimostrare la capacità di ricercare con continuità le opportunità di autoapprendimento

- dimostrare capacità di autovalutazione delle proprie competenze e delineare i propri bisogni di sviluppo e apprendimento

- dimostrare capacità di apprendimento collaborativo e di condivisione della conoscenza all'interno delle equipe di lavoro

 

Programma

L’evoluzione dei concetti di salute, malattia, cura e assistenza in relazione alle variabili storiche, culturali e antropologiche.

Modelli, teorie, paradigmi e valori della disciplina infermieristica.

Etica della cura.

La dimensione tecnica,relazionale ed educativa dell’Assistenza Infermieristica: abilità, capacità e competenze.

Il modello del caring: la centralità della persona assistita e del suo contesto di vita.

La comprensione della prospettiva della persona assistita: approccio biografico.

L’empowerment della persona assistita: adattamento, resilienza, autodeterminazione, autocura e reti di sostegno.

Il corpo nell’esperienza di malattia: contatto, distanza e ascolto.

Il pensiero critico ed il ragionamento diagnostico.

Metodi e strumenti dell’assistenza infermieristica: il processo assistenziale, linee guida, procedure,protocolli, cartella clinica e documentazione dell’assistenza erogata.

Orientamenti legislativi nell’esercizio della Professione Infermieristica ( D.M. 739/94,L.42/99, L.251/2000, L. 43/2000, Codice Deontologico).

Il Sistema Sanitario prima della riforma del 1978. Principi ispiratori ed elementi essenziali  delle normative L. 833/78,D.Lgs. 502/92 e 517/93,D.Lgs.229/99. Articolazione funzionale del S.S.N. Il Piano Sanitario Nazionale e il Piano Sanitario Regionale.

La sociologia come disciplina generale e come sociologia della salute: definizioni e parole chiave, principali orientamenti teorici nell’affrontare le problematiche della salute.

Aspetti organizzativi, professionali e tecnologici della pratica sanitaria alla luce di:

-         Ruoli

-         Gruppi

-         Organizzazioni

-         Reti

Cenni al linguaggio e alla logica della ricerca sociale.

Le culture e le rappresentazioni della salute e della malattia.

Le determinanti sociali della salute in un contesto di complessità.

Cervello e mente: dalla percezione alla coscienza; apprendimento e memoria; linguaggio e comunicazione; intelligenza e pensiero.

Istanze psichiche: i meccanismi di difesa; transfert e controtransfert; motivazione ed emozione.

Elaborazione di gruppo sulle esperienze di relazione: le interazioni tra le varie figure professionali; il concetto di campo.

Lutto; paziente afasico; relazione con i familiari; ansia, pensieri suicidari; cattive notizie.

 

Testi consigliati e bibliografia

Motta P.C. Introduzione alle scienze Infermieristiche. Carocci Faber, Roma 2007.

Saiani L. Brugnolli A. Trattato di Cure Infermieristiche. Idelseen Gnocchi, Roma 2011.

D.Carricaburu, M. Ménoret, Sociologia della salute, Il Mulino, Bologna, 2007.

D. S. Jr. Hachen, La sociologia in azione, Carocci, 2003.

M. Bucchi, F.  Neresini, La sociologia della salute, Carocci, 2001

F. Beccaria, M.G. .Morchio, La salute possibile. Manuale di sociologia per infermieri e altri professionisti della salute, Carocci, 2004.

Blandino G., Psicologia come funzione della mente. Paradigmi psicodinmamici per le professioni d'aiuto. UTET Editore, Torino, 2009.

 

Note

Lezioni frontali, lavori di gruppo, simulazioni, role play

I semestre

 
 
Ultimo aggiornamento: 19/09/2017 10:41
Campusnet Unito
Non cliccare qui!