Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Infermieristica clinica generale - D.M. 270/04
 
 

Infermieristica clinica generale - D.M. 270/04

 

GENERAL CLINICAL NURSING

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MED3034
Docenti
Dott. Daniela BERGONZO (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Dott. Valeria BORGOMANERO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Ornella CERVETTI (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Alessandra OBERTO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f070-c701] INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Anno
1° anno
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
11
SSD attività didattica
BIO/14 - farmacologia
MED/35 - malattie cutanee e veneree
MED/45 - scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
 
 

Obiettivi formativi

Al  termine del corso lo studente deve essere in grado di:

Identificare i principali problemi e i relativi interventi infermieristici (di tipo tecnico, relazionale, educativo) per le seguenti aree:

  • Cure infermieristiche: sicurezza e prevenzione del rischio negli ambienti di cura, controllo delle infezioni correlate ai processi assistenziali, esercizio fisico e mobilità, cura e igiene del corpo, sonno e riposo, respirazione, alimentazione e nutrizione, bilancio idroelettrolitico, eliminazione urinaria e intestinale, dolore acuto e cronico, temperatura corporea e termoregolazione, assistenza pre e post operatoria, somministrazione sicura dei farmaci, esami di laboratorio.
  • Metodi delle cure infermieristiche: metodi dell'accertamento, misurazione dei parametri vitali.

Acquisire nozioni di base sull'anatomia e fisiologia della cute normale

Identificare l’aspetto clinico delle lesioni elementari primitive e secondarie della cute,  le manifestazioni cliniche e le modalità di trasmissione delle dermatosi ad eziologia batterica, micotica, virale, parassitaria e attuare corrette modalità di trattamento e di prevenzione

Acquisire nozioni di base sugli eczemi, con particolare attenzione per la dermatite da contatto e per i suoi aspetti professionali

Acquisire nozioni di base sulla terapia delle malattie cutanee, con particolare attenzione all’aspetto delle medicazioni topiche

Riconoscere le principali manifestazioni cutanee delle reazioni avverse da farmaci

Conoscere i fattori di rischio ed i potenziali precursori dei tumori cutanei e collaborare all’educazione sanitaria della popolazione

Identificare le responsabilità dell'infermiere nella gestione della terapia farmacologica

Descrivere e riconoscere i siti di azione ed il metabolismo del farmaco nell’organismo

Conoscere le principali forme farmaceutiche e le relative modalità di conservazione

Conoscere la variabilità della risposta ai farmaci

Conoscere il meccanismo di azione, effetti collaterali, modalità di somministrazione, interazioni e informazioni da dare al paziente per le seguenti classi di farmaci:

  •  Farmaci attivi sul sistema nervoso autonomo simpatico e parasimpatico
  •  Farmaci anti-infiammatori ed analgesici
  •  Farmaci attivi sul sistema gastro-enterico (Antiulcera, Antiemetici, Lassativi, Antidiarroici)
  •  Farmaci cardiovascolari
  •  Farmaci attivi sull’emopoiesi       
  •  Framaci antimicrobici e  chemioterapici
 

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare conoscenze e capacità di comprensione nei seguenti campi:

- scienze biomediche per la comprensione dei processi fisiologici e patologici connessi allo stato di salute e malattia delle persone nelle diverse età della vita;

- scienze infermieristiche generali e cliniche per la comprensione dei campi di intervento dell’infermieristica, del metodo clinico che guida un approccio efficace all’assistenza, delle tecniche operative di intervento e delle evidenze che guidano la presa di decisioni;

 
 Capacità di applicare conoscenza e comprensione

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare capacità di applicare conoscenze e di comprendere nei seguenti ambiti:

- integrare le conoscenze le abilità e le attitudini dell’assistenza per erogare una cura infermieristica sicura, efficace e basata sulle evidenze;

- erogare un’assistenza infermieristica sicura e basata sulle evidenze per aggiungere i risultati di salute o uno stato di compenso dell’assistito;

- condurre una valutazione completa e sistematica dei bisogni di assistenza del singolo individuo;

- utilizzare tecniche di valutazione per raccogliere dati in modo accurato sui principali problemi di salute degli assistiti;

- analizzare e interpretare in modo accurato i dati raccolti mediante l’accertamento dell’assistito;

- pianificare l’erogazione dell’assistenza infermieristica in collaborazione con gli utenti e con il team di cura interdisciplinare;

- valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team interdisciplinare;

- facilitare lo sviluppo di un ambiente sicuro per l’ assistito assicurando costante vigilanza infermieristica;

 

 Autonomia di giudizio

 

I laureati di infermieristica devono dimostrare autonomia di giudizio attraverso le seguenti abilità:

- assumere decisioni assistenziali

- decidere priorità su gruppi di pazienti

- decidere gli interventi assistenziali e personalizzati sulla base delle variabili cliniche, psicosociali e culturali

- valutare criticamente gli esiti delle decisioni assistenziali assunte sulla base degli outcomes del paziente e degli standard assistenziali

- assumere la responsabilità e rispondere del proprio operato durante la pratica professionale in conformità al profilo, al codice deontologico e a standard etici e legali

- assumere decisioni attraverso un approccio scientifico di risoluzione dei problemi del paziente

 

 Abilità comunicative

 

I laureati di infermieristica devono sviluppare le seguenti abilità comunicative:

- utilizzare abilità di comunicazione appropriate con gli utenti di tutte le età e con le loro famiglie all'interno del processo assistenziale e/o con altri professionisti sanitari in forma appropriata verbale, non verbale e scritta

 

- utilizzare modalità di comunicazione appropriate nel team al fine di: gestire e favorire la soluzione di conflitti derivanti da posizioni diverse

 
 Capacità di apprendimento

 

I laureati di infermieristica devono sviluppare le seguenti capacità di autoapprendimento:

- sviluppare abilità di studio indipendente

- dimostrare la capacità di coltivare i dubbi e tollerare le incertezze derivanti dallo studio e dall'attività pratica ponendosi interrogativi adatti e pertinenti per risolverli

- dimostrare la capacità di ricercare con continuità le opportunità di autoapprendimento

- dimostrare capacità di autovalutazione delle proprie competenze e delineare i propri bisogni di sviluppo e apprendimento

- dimostrare capacità di apprendimento collaborativo e di condivisione della conoscenza all'interno delle equipe di lavoro

- dimostrare capacità e autonomia nel cercare le informazioni necessarie per risolvere problemi o incertezze della pratica professionale, selezionando criticamente fonti secondarie e primarie di evidenze di ricerca

 

Programma

Infermieristica Clinica I

I contenuti riguardano la descrizione delle caratteristiche normali e patologiche, l’accertamento assistenziale, la pianificazione dell’assistenza e l’informazione/educazione relativi ai seguenti ambiti assistenziali/aree tematiche:

Esercizio fisico e mobilità

  • fisiologia e fisiopatologia della funzione motoria
  • tolleranza e intolleranza all’attività fisica
  • deficit della mobilità, sindrome da immobilizzazione e tromboembolismo venoso
  • posizioni fisiologiche e terapeutiche  della persona
  • gestione assistenziale della persona con problemi della mobilità: accertamento, strumenti e
  • scale di misurazione, interventi, tecniche e ausili per la mobilizzazione/trasferimento.

Cura e igiene del corpo

  • significato sociale e culturale della cura del corpo
  • gestione assistenziale della persona con problemi nella cura di sé: accertamento, strumenti di misurazione e valutazione dell’autonomia nelle attività di vita quotidiana, interventi per l’igiene e la cura del corpo.

 Lesioni cutanee

  • fisiopatologia delle lesioni da pressione e vascolari
  • gestione assistenziale della persona a rischio di lesioni da pressione: accertamento, scale di
  • valutazione,  interventi,  ausili e strumenti per la prevenzione.
  • gestione assistenziale della persona con lesioni da pressione: accertamento, stadiazione e  trattamento. 

Dolore acuto e cronico

  • definizione, fisiopatologia e classificazione del dolore
  • gestione assistenziale della persona con dolore: accertamento, strumenti per la  misurazione e interventi
  • normativa di riferimento.

 Parametri vitali

  • polso arterioso: definizione, parametri di valutazione, misurazione,  principali alterazioni
  • pressione arteriosa: definizione, misurazione e principali alterazioni
  • temperatura corporea: definizione, misurazione
  • respiro:  valutazione e misurazione

 Sonno e riposo

  • elementi di fisiologia del sonno e della veglia
  • principali disturbi del sonno
  • gestione assistenziale dei principali disturbi del sonno: accertamento ed interventi.

 Sicurezza negli ambienti di cura

  • concetto di sicurezza, di rischio e classificazione dei rischi
  • sicurezza, prevenzione e tutela della salute dei lavoratori
  • normativa in materia di sicurezza e tutela sul lavoro
  • sicurezza della persona assistita: prevenzione e riduzione degli eventi avversi e del rischio di cadute.

 Infezioni correlate ai processi assistenziali

  • infezioni negli ambienti di cura
  • normativa di riferimento e prevenzione
  • sorveglianza epidemiologica e  adozione delle precauzioni standard.

 

Infermieristica Clinica II

I contenuti riguardano la descrizione delle caratteristiche normali e patologiche, l’accertamento assistenziale, la pianificazione dell’assistenza e l’informazione/educazione relativi ai seguenti ambiti assistenziali/aree tematiche:

 Respirazione

  • fisiologia della respirazione e ossigenazione, principali alterazioni: ipossia e cianosi, dispnea, tosse, emottisi, ostruzione bronchiale ed espettorato, respiri patologici
  • accertamento della persona con alterazioni della respirazione ed ossigenazione: raccolta e interpretazione dell’espettorato, emogasanalisi e saturimetria, assistenza durante i principali esami diagnostici-strumentali
  • interventi assistenziali nell’ipossia e nella dispnea acuta e cronica, nell’ostruzione bronchiale
  • somministrazione di ossigeno e farmaci attraverso la via inalatoria/respiratoria
  • vie respiratorie artificiali: tecniche di aspirazione delle secrezioni, medicazione e cura delle tracheotomie.

Eliminazione urinaria.

  • fisiologia della funzione urinaria, principali alterazioni: ritenzione,  incontinenza, infezione delle vie urinarie
  • gestione assistenziale della persona con alterazioni della funzione urinaria: accertamento, procedure diagnostiche/strumentali e raccolta dei campioni di urine, interventi
  • cateterismo vescicale a permanenza e intermittenza: indicazioni e procedura
  • ureterocutaneostomia: gestione assistenziale e interventi educativi 

 Assistenza chirurgica pre e postoperatoria.

  • sistema di classificazione degli interventi chirurgici e stress chirurgico
  • informazione preoperatoria e consenso informato
  • preparazione all’intervento: accertamento, valutazione e interventi di prevenzione  del rischio operatorio
  • assistenza e monitoraggio intra e post-operatorio, prevenzione delle complicanze, cenni di cura della ferita e dei drenaggi.

 Eliminazione intestinale.

  • fisiologia della funzione intestinale, principali alterazioni: stipsi, diarrea, incontinenza fecale, fecaloma, emorroidi.
  • gestione assistenziale della persona con alterazioni della funzione intestinale: accertamento, preparazione e assistenza per procedure diagnostiche/strumentali e raccolta dei campioni di feci, interventi.
  • esplorazione e stimolazione rettale, enteroclisma: indicazioni e procedura
  • stomia intestinale: gestione assistenziale e interventi educativi. 

Nutrizione.

  • principi nutritivi e fisiologia della nutrizione
  • principali alterazioni dello stato nutrizionale: obesità, sovrappeso, malnutrizione, anoressia e cachessia neoplastica, disturbi del comportamento alimentare, disfagia
  • gestione assistenziale della persona con problemi nutrizionali: accertamento, strumenti di  misurazione e monitoraggio dello stato nutrizionale, interventi assistenziali 
  • nutrizione enterale (PEG,  SNG): indicazioni e interventi assistenziali.

 Bilancio  idroelettrolitico.

  • fisiologia dell’equilibrio idroelettrolitico  
  • principali alterazioni dell’equilibrio idroelettrolitico: disidratazione, ipovolemia, ipervolemia, squilibrio idroelettrolitico.
  • gestione assistenziale della persona con alterazioni dell’equilibrio idroelettrolitico: accertamento e  interventi, bilancio idrico.

Somministrazione sicura di farmaci.

  • concetti di farmacologia generale per una somministrazione sicura, ruolo e responsabilità infermieristica nella gestione della terapia farmacologica e nel monitoraggio degli effetti terapeutici attesi
  • somministrazione di farmaci per via orale, topica, intramuscolare, sottocutanea e intradermica
  • calcoli e dosaggi farmacologici

 Prelievi ematici e indagini di laboratorio.

  • tipologia di indagini di laboratorio e criteri di validità dei campioni
  • prelievo venoso e capillare, prelievo arterioso, emocoltura: sistemi di prelievo e procedure.

 

Dermatologia

  • Anatomia e fisiologia della cute, le principali funzioni. I desmosomi e la giunzione dermo-epidermica.
  • Processi di riparazione delle ferite
  • Lesioni elementari primarie e secondarie della cute
  • Flora cutanea normale e meccanismi di difesa contro le infezioni.
  • Virosi, Infezioni batteriche, Micosi, Parassitosi:  norme di trattamento e di prevenzione
  • Eczemi: aspetti clinici ed eziopatogenesi di dermatite atopica e eczema da contatto. La psoriasi 
  • Orticaria e reazioni cutanee avverse da farmaci
  • Cenni fondamentali delle altre principali malattie cutanee
  • Urgenze in dermatologia.
  • Medicazioni topiche: farmaci galenici e preparazioni magistrali, principi di applicazione delle differenti sostanze
  • Cenni di terapia sistemica; gestione topica e sistemica del prurito.
  • Aspetti clinici dei principali tumori cutanei

 

Farmacologia I

Farmacologia generale.

  • Cenni di Farmacodinamica
  • Farmacocinetica: vie di somministrazione dei farmaci; destino del farmaco nell’organismo: fasi farmacocinetiche (assorbimento, distribuzione, metabolizzazione, escrezione); variabili farmacocinetiche.
  • Forme farmaceutiche e loro modalità di conservazione.
  • Detergenti e disinfettanti.

Farmacologia speciale infermieristica 1

  • farmaci attivi sul sistema nervoso autonomo simpatico e parasimpatico 1
  • farmaci attivi sul sistema gastro-enterico (Antiulcera, Antiemetici, Lassativi, Antidiarroici)
  • farmaci anti-infiammatori ed analgesici: FANS, FAC, analgesici oppioidi
  • farmaci cardiovascolari 1
  • farmaci attivi sull’emopoiesi 1
  • farmaci antimicrobici 1
  • farmaci chemioterapici 1 

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Infermieristica Clinica I -II

  • Saiani L, Brugnolli A. Trattato di Cure Infermieristiche. Napoli: Idelson Gnocchi, 2011. 

Dermatologia

  • Dispensa del docente
  • Amerio PL, Bernengo MG, Clavieri S et al. Dermatologia e Venereologia. Torino: Minerva Medica, 2009.

Farmacologia

  • Howland R.D., Mycek M.J. Le basi della farmacologia. Bologna: Zanichelli, 2007. 

Eventuale bibliografia specifica sarà consigliata dai docenti per l’approfondimento dei singoli temi affrontati

 

Note

II Semestre

 
 
Ultimo aggiornamento: 14/05/2015 13:00
Campusnet Unito
Non cliccare qui!