Sei in: Home > Personale > Dott. Annamaria FANTAUZZI

Dott. Annamaria FANTAUZZI

Professore a contratto

Contatti

Presso

Curriculum vitae

Corsi di insegnamento

Ricevimento studenti

RICEVIMENTO STUDENTI
La docente riceverà gli studenti a fine di ogni lezione, previo appuntamento. Scrivere a annafantauzzi@tiscali.it; Annamaria.Fantauzzi@unito.it

Temi di ricerca

Annamaria Fantauzzi, docente di Antropologia Medica e Culturale all’Università di Torino, responsabile delle missioni  di Ethnonursing a livello internazionale, è anche  Presidente di Prati-care Onlus, è stata responsabile dell’Osservatorio Nazionale per la cultura del dono del sangue di AVIS Nazionale e del progetto sulla donazione degli organi e le comunità immigrate per AIDO Nazionale. Recentemente ha lavorato e pubblicato articoli e saggi su riviste nazionali e internazionali sul rapporto donazione del sangue e comunità immigrate, occupandosi in particolar modo di quella marocchina e l'ultima sua monografia, Di corpo in corpo (CEA, 2014) si occupa di ethnonursing e del rapporto tra operatore sanitario e paziente nelle diverse specialità. E’ inoltre docente di Antropologia medica e membro del comitato scientifico della Libera Università Europea A.E.ME.TRA (Torino) e docente di Antropologia culturale e delle migrazioni presso alcune scuole superiori. Membro del comitato scientifico dell’International Journal of Media Discourse in the Muslim World (Marocco - USA, Oregon) e del gruppo di ricerca in Anthropologie Comparative des Sociétés Musulmanes

del LAS – EHESS (diretto da P. Bonte, A.M. Brisebarre, F. Héritier), collabora con il CERSS (Centre d’Etudes et de Recherches en Sciences Sociales) di Rabat ed è responsabile della cooperazione internazionale Marocco-Italia nel progetto PNUD per lo sviluppo sociale e le dinamiche migratorie. E’ visiting professor di Antropologia delle migrazioni e Antropologia culturale all’Università di Rabat-Agdal, Casablanca e Beni Mellal, dell'INRS di Montreal e dell'Università di Laval a Quebec. Temi di interesse: antropologia medica, antropologia culturale, antropologia del Maghreb, antropologia delle migrazioni e antropologia del corpo. Terreni di ricerca: Italia, Kenya, Senegal, Svizzera, Marocco. Tra le sue recenti pubblicazioni: 

Di corpo in corpo. Etnografie tra cura e assistenza, Milano, Casa Editrice Ambrosiana 2014; Sangue migrante. Etnografia della donazione del sangue tra gli immigrati marocchini a Torino, Milano, FrancoAngeli 2012; Antropologia della donazione. Pratiche e culture del dono del sangue, Brescia, La Scuola 2011; Due punti di vista su famiglia, sessualità, rapporti omoparentali: a colloquio con Éric Fassin e Anne Cadoret, «VOCI», 11 (2014), pp.127-142;L’antropologia e l’etnologia oggi: dialogo con F. Héritier sull’eredità lévistraussiana, «Arco di Giano», 71 (2012), pp.137-163. Malattia mentale e “prise en charge”: il caso di pazienti immigrati a Parigi, «Archivio di Etnografia», n.s., V, 1 (2011), pp.129-164.  Numero monografico curato dalla sottoscritta.Razzismo biologico, razzismo differenzialista?, inA. Angelini (a cura di), Razzismo, xenofobia, esclusione sociale, Roma, Aracne, 2014, pp.149-172;Greffes et don d'organes : un corps abimé ou donné?, in D. Butnaru et D. Le Breton (sous la dir.), Corps abimés, Québec, Presses de l'Université de Laval, 2013, pp.87-97; Il sacro nudo non toccare”: il corpo della donna musulmana immigrata nel rapporto medico–paziente, in  A. Angelini, E. Di Giovanni (a cura di), Sviluppo della persona ed esercizio dei diritti umani, Aracne Editrice, Roma, 2013, pp.27-47

 


 

 

 

 

 


 

Attività in agenda

Consulta la mia agenda

si consulti anche www.praticare.altervista.org

Ultimo aggiornamento: 14/09/2017 09:02
Campusnet Unito
Non cliccare qui!